Creative Minds: Margherita Casprini

27 Ott

the-one-cover-1.jpg

Cresciuta respirando aria di architettura nello studio del padre, architetto a Firenze, quasi inevitabilmente Margherita Casprini sceglie la matita come prima amica e compagna di vita. Che non ha mai tradito, ma scelto e riscelto a ogni bivio che le si è presentato, superando il destino di figlia d’arte e abbracciando la libera professione “per seguire quello che desideravo veramente”, dopo aver insegnato per un breve periodo architettura d’interni a La Spezia.

Determinante è l’incontro con Francesco Paszkowski nel 2006. “Ho cominciato a collaborare con lo studio Paszkowski per gli interni, dando il mio contributo per la ricerca di nuovi materiali, una componente fondamentale nei progetti. Con il tempo il lavoro dello studio è aumentato e mi sono fatta coinvolgere. Con Paszkowski ho imparato a considerare il progetto come un corpo unico, anche se ho continuato a lavorare solo agli interni sotto la guida di Francesco”. Questo significa anche il décor, l’illuminazione, la progettazione di mobili e lampade custom, l’allestimento completo della barca “anche per oggetti di uso quotidiano a bordo, come piatti e asciugamani, bicchieri e cuscini, per mantenere anche in questo la coerenza del progetto”. La sfera d’intervento di Casprini si amplia giorno dopo giorno e i confini del mondo della nautica, il core business dello studio, vengono oltrepassati. Nascono oggetti e progetti di case. “A bordo di Papi du Papi, 50 metri costruito da Isa nel 2011, il décor creato era fondato su due sole essenze, unito a vetro e pelle, materiali che facevano da “contenitore” ai mobili custom e agli oggetti personali che l’armatore possedeva e desiderava avere a bordo. Dopo aver realizzato la sua barca, l’armatore ha affidato allo studio anche il progetto della sua casa. L’approccio è stato simile. Per il progetto della sua dimora, abbiamo lavorato su scelte architettoniche e definizione degli spazi, dove quinte in arredo creano i diversi ambienti senza separazioni nette. Come a bordo, la luce ha giocato un ruolo importante, mirato a esaltare il contrasto luci-ombre, creato dai materiali”. Anche in questo caso i mobili progettati per l’esterno “ricordano la forma di quelli all’interno per coerenza progettuale, come facciamo anche nelle barche quando ci occupiamo di interni ed esterni”. Nel suo lavoro Casprini é supportata dallo staff dello studio dove oggi lavorano designer di diverse nazionalità. “È stimolante lavorare in un ambiente così eterogeneo e so di essere una persona fortunata perché ho avuto l’opportunità di fare il lavoro che mi piace. Il contatto con il cliente e il controllo della produzione sono necessari per ottenere un risultato che esprima equilibrio e armonia, qualunque sia il gusto – classico, contemporaneo o minimalista – del committente. A volte può essere molto impegnativo, ma fondamentale. Lavorando con Paszkowski, che vanta una lunga esperienza, ho cercato di proporre le mie idee, ma anche di “rubargli il mestiere” e ho imparato che ascoltare e osservare sono indispensabili per affrontare un progetto che possa soddisfare i desideri del cliente. Abbiamo un confronto quotidiano costruttivo, soprattutto quando partiamo da posizioni diverse”. Sono numerosi i progetti affidati allo studio Paszkowski da privati e da cantieri, nella nautica e nel residenziale, ai quali Margherita Caprini collabora attualmente. Non ci sarà da stupirsi se lo studio dovesse un giorno pensare di creare una nuova struttura per lo sviluppo di prodotti di design destinati anche ad altri settori.

 

Articolo scritto da: Samuela Urbini

L’articolo è stato pubblicato su THE ONE – Yacht and Design Amber issue – del 2017

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: